In questa situazione di emergenza

news

in questi giorni, per i motivi che tutti conosciamo, siamo costretti a fare i conti con un drastico calo dell’attività lavorativa oltre che con il timore per la salute personale e dei nostri cari.
E’ certo che l’attenzione alla salute sia di primaria importanza ma sappiamo benissimo che, se la stretta sanitaria dovesse perdurare, potrebbero venire a mancare le risorse finanziarie sufficiente per riprendere a lavorare con economicità e profitto.
Ci aspettano, lo sappiamo, dei giorni bui, pieni di interrogativi sulla situazione che stiamo vivendo ma soprattutto per quella ci troveremo ad affrontare nel prossimo futuro.
Ogni titolare di partita iva sa quanto sia importante dare continuità alla propria attività, sa che fatturare è importante per incassare e sa che senza bonifici in entrata non si possono pagare gli stipendi, né i contributi né tanto meno le imposte.
Sappiamo tutti che il nostro futuro imprenditoriale o professionale, chi prima chi dopo, dipenderà dalla capacità dei mercati di reagire al COVID-19. Sappiamo che ci saranno ripercussioni sanitarie accompagnate da ripercussioni psicologiche, economiche e finanziarie.
Ci aspettiamo tutti che lo stato faccia la propria parte aiutando le imprese nei propri oneri bancari, contributivi e impositivi.
Quello che so io e che voglio condividere con te è che appena questa stretta sarà finita, ci sarà una gran voglia di ripartire, di tornare ad una vita normale, ci sarà voglia di andare a cena fuori, di divertirsi, di comprarsi un vestito nuovo, ci sarà voglia di vivere.
Ci sarà anche una nuova consapevolezza: il mondo è cambiato!
Lo stiamo dicendo da tempo con seminari, con incontri, con riunioni ma, quando tutto sarà finito, credo che sia necessario che ognuno di noi si debba far trovare pronto.
Sfruttiamo questi giorni di quiete forzata per riflettere e pianificare in nostro futuro.
Certo, qualche azienda ne uscirà più in difficoltà di qualche altra ma tutti dobbiamo realizzare che il mondo è cambiato, che il mercato economico/finanziario può avere dinamiche diverse, che esiste un comparto tecnologico che può essere utilizzato, anzi che deve essere utilizzato.
Dobbiamo tutti imparare da questa crisi che dobbiamo pianificare il nostro lavoro.
Le banche si stanno muovendo a sostegno delle imprese. Alcune stanno adottando delibere interne a sostegno delle aziende in difficoltà ma perché ciò avvenga, anche noi dovremmo essere pronti.
Dobbiamo far vedere ai nostri interlocutori che abbiamo tracciato una rotta, che sappiamo quale scopo ci prefiggiamo e come faremo per raggiungerlo.
Vi invito a PROGRAMMARE, a prendere in considerazione che sarà indispensabile avere un BUSINESS PLAN a portata di mano o meglio a portata di DROPBOX! Sarà necessario, se non indispensabile attuare un piano di CONTROLLO QUALITATIVO e QUANTITATIVO dell’azienda. Sarà necessario, si, perché dovremo far capire a chi ci deve finanziarie o a chi ci deve giudicare che abbiamo il pieno controllo della nostra azienda, che adottiamo una buona gestione amministrativa, adeguata alla nostra struttura. Dovremo dimostrare che i risultati ottenuti (negativi o positivi) non dipendono dalla nostra incapacità di amministrare l’azienda ma da circostanze sfortunate come può essere stato il COVID-19 ma attenzione: spetterà a noi dimostrarlo!.
Dovremo passare ore o forse giorni aspettando che il mercato riparta. Approfittiamone: programmiamo!
Inviate al vostro commercialista tutti i documenti relativi al 2019 al fine che lui possa fare la vostra dichiarazione dei redditi subito, in modo che vi predisponga il bilancio immediatamente perché nei prossimi giorni/mesi il consulente aziendale dovrà essere al vostro fianco per far ripartire l’azienda.
Noi possiamo aiutarvi. Abbiamo strumenti e conoscenze adatte allo scopo. Abbiamo studiato e innumerevoli corsi di formazione al fine di essere in grado di costruire nella maniera giusta la finanza aziendale, al fine di mantenere il giusto equilibrio economico/finanziario nello sviluppo dell’azienda e di accompagnarla nella ristrutturazione del debito accumulato.
Quando e se avrete bisogno di noi, noi ci saremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *