Rivalutazione beni d’impresa nei bilanci 2019

Nuova legge di bilancio

Immagine che raffigura una serie di giornali con informazioni che riguardano il business

La legge di Bilancio 2020 prevede la possibilità di rivalutare, nei bilanci 2019, i beni d’impresa (purché già presenti nei bilanci al 31/12/2018) entro il 30/06/2020. La disciplina prevede che venga pagata (anche a rate) un’imposta del 12% per i beni ammortizzabili e del 10% per quelli non ammortizzabili e che venga depositata presso il Tribunale competente una perizia giurata da un soggetto abilitato.

Al di là dei presumibili vantaggi fiscali che possono discendere nel lungo periodo, tramite l’utilizzo degli ammortamenti annuali, la rivalutazione può tornare molto utile al fine di incrementare il valore del patrimonio netto cosa che produrrà un effetto positivo sugli indici bancari, in quanto la rivalutazione è in grado di ridurre il peso dell’indebitamento rispetto all’equity, condizionando positivamente il rating dell’impresa nell’ambito delle procedure che le banche comunemente adottano per la concessione degli affidamenti alla clientela.

AFB MANAGEMENT SRL

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *